Restauro

Indice

13 SETTEMBRE 2017

1. PASSO

Contatto con Ufficio dei beni Culturali (UBC) per ottenere approvazione per procedere al rinnovo del tinteggio interno.

31 GENNAIO 2018

INDAGINI

Indagine preliminare per la stesura di un progetto e preventivo restauro.

5 FEBBRAIO 2020

curia

Consegnata in Curia Vescovile tutta la documentazione in nostro possesso relativa alle indagini preliminari.

26 AGOSTO 2020

tetto

Primi interventi previsti:
perizia nel sottotetto per stabilire la presunta presenza di amianto. La priorità dei lavori verrà data al rifacimento del tetto, perché la copertura del corpo principale e delle cappelle laterali della chiesa versano in condizioni precarie e necessitano di una sistemazione. Per cui l’interesse del restauro si è orientato ora su una priorità all’esterno invece che all’interno come si pensava inizialmente.

28 APRILE 2021

PREVENTIVo

Il preventivo viene approvato dall’Assemblea parrocchiale.

7 OTTOBRE 2021

licenza

Otteniamo la licenza edilizia. La licenza per l’impianto solare è stata negata.

10 MARZO 2022

FINANZIAMENTO

Si stabilisce un piano di finanziamento.

4 LUGLIO 2022

inizio lavori

Inizio ufficiale dei lavori con la posa dei ponteggi all’esterno.

29 LUGLIO 2022

CAMPANILE

Terminato il tetto del campanile.

22 AGOSTO 2022

tetto chiesa

Inizio restauro tetto principale chiesa

2 NOVEMBRE 2022

interno

Ultima celebrazione in chiesa, prima dei restauri interni.

10-11 NOVEMBRE 2022

reti antipiccioni

Dopo vari tentativi di trovare un dissuasore efficace per evitare che i volatili, con il loro guano lordino il campanile, si è passati a un intervento più incisivo con la posa delle reti antipiccioni nel vano delle campane.

15-16 NOVEMBRE 2022

SGOMBERo

Spostamento delle pedane e dei banchi.

22 NOVEMBRE 2022

ponteggi

Inizio posa ponteggi all’interno della chiesa.

28 NOVEMBRE 2022

organo

Smontaggio dell’organo per poterlo mettere in sicurezza in sacrestia.

13 GENNAIO 2023

PONTEGGI

Terminata posa ponteggi interni.

3 FEBBRAIO 2023

tetto

Terminato tetto principale chiesa.

27 APRILE 2023

colore

Viene confermato con Ufficio Beni Culturali la tinta del fondo e delle lesene, risultato del lavoro di vari sondaggi.

21 GIUGNO 2023

Tetti laterali

Inizia la sistemazione dei tetti delle Cappelle e dell’entrata principale

6 settembre 2023

TETTI LATERALI

I tetti delle cappelle e del portico dell’entrata principale sono terminati.

21 settembre 2023

PONTEGGI
INTERNI

Sono stati tolti tutti i ponteggi sia esterni che interni.

26 ottobre 2023

Posa banchi

Terminata la sistemazione dei banchi e montati i radiatori.

24.12.2023

PRIMA s.MESSA

Alle 10:00 prima celebrazione dopo i restauri.

Dipinti figurativi, decorazioni pittoriche, stucchi e dorature, intonaci storici.

L’obiettivo del nostro intervento è stato quello di valorizzare l’apparato decorativo presente in chiesa. Questo era stato molto rimaneggiato nel tempo e ridipinto con prodotti impropri e colori non adeguati.
Per creare un’ armonia tra cappelle, dipinti e gli elementi plastici, si è pensato di recuperare una situazione cromatica generale esistente verso la metà del ‘800.
Sui fondi delle pareti e delle volte, in origine decorate, si è proceduto ad una semplificazione, in quanto un recupero dei dipinti originali non era purtroppo piu’ possibile.
Siamo pero’ riusciti a riproporre gli spazi che erano occupati da cornici modanate nelle lesene e nei sottarchi con al centro dei rosoncini.
Un altro recupero possibile è stato quello della decorazione ornamentale della finestra sulla lunetta in controfacciata.
Sui dipinti figurativi è stato realizzato un intervento di conservazione e restauro con una pulitura dell’intenso sporco superficiale, il consolidamento del colore ed un’integrazione pittorica delle perdite delle crepe e delle abrasioni.
Nelle due cappelle laterali con i preziosi stucchi, si è asportata completamente la ridipintura realizzata nella seconda metà del
XX sec. con colore sintetico, come anche le pesanti dorature a bronzina applicate in aree non corrette.
Questo intervento ci ha permesso di riscoprire i colori del 1827 e le tracce delle dorature originali.
Il ritocco delle cadute di colore e degli stucchi, da noi ricostruiti laddove compromessi ed il rifacimento delle dorature con foglia d’oro 24k, ci restituisce una visione molto simile alla situazone del XIX sec.

Rudy Sironi
A&S Conservazione beni Culturali sagl, 6817 Maroggia